True
Il Magico Mondo degli Estratti
Una spremuta di profumo...

L'alchimia dei profumi è costituita dal dosaggio chimico degli ingredienti e dalla miscelazione artistica degli stessi, per mano del naso. Le maison di profumeria, scelgono se venderci le essenze in chiave più o meno concentrate. Prendendo in esame l'Extrait de Parfum, istintivamente il pensiero viaggia verso l'azione dell'estrazione. Potremmo immaginare una "spremuta" di profumo che, come in alchimia il metallo vile diviene oro, trasforma il prodotto iniziale in un magico concentrato di fragranze. Si tratta di un prodotto che, in virtù delle sue concentrazioni, gode di una persistenza ancora maggiore dell'Eau de Parfum, se ne usa meno e, dunque, nonostante i formati siano inferiori ai 50 millilitri, non finisce in tempi ristretti.

Ma non è quest'ultimo vantaggio a spingere ad acquistare un estratto di Nasomatto (un nome, una garanzia) dal nome evocativo di Black Afgano o Absinth, Pardon o Blamage. Sono denominazioni allusive agli incantesimi olfattivi che compongono, la Fata Verde nei fumosi e cupi bar di Assenzio o l'hashish di eredità persiana, oppure la richiesta di scuse o l'imbarazzo che non si prova, neanche fosse la sperimentazione lisergica nel deserto del Mojave degli anni '60. Senza dimenticare i sontuosi Nudiflorum, Silver Musk, Baraonda, Fantomas, Duro, Narcotic Venus e China White, ognuno dei quali è riconoscibile dal tappo dedicato e ciascuno dalla firma olfattiva riconoscibile e anticonformista

Ci sono aziende come Perris Montecarlo che declinano le proprie fragranze in versione Eau de Toilette, Eau de Parfum ed anche in Extrait de Parfum, dedicando un packaging sobrio e chic nero con scritte a contrasto in oro. L'atelier monegasco, noto per i sofisticati equilibri degli ingredienti, eleganti pure al fiuto, offre Oud Imperial, Patchouly Nosy Be, Santal du Pacifique, Absolue d'Osmanthe, Ylang Ylang Nosy Be, Rose de Taif, Tubereuse Absolue e Cacao Azteque, tutte in formato 50 ml.

Dal comparto parigino Houbigant, sempre controllato dall'azienda di Monaco, troviamo un ventaglio di offerte che spaziano tra le fragranze fiorite racchiuse in box algidi e candidi nelle varianti Quelques Fleurs l'Original e Quelques Fleur Royale, Iris des Champs, Orangers en Fleurs, Cologne Intense, in formato 100 ml o nel formato da viaggio da 7,5 ml. Si tratta di estratti dai bouquet sofisticati e "petalosi", forse più indicati per un'utenza giovane e femminile.

Dalle sapienti narici di Alessandro Gualtieri (già "responsabile" dei trip di Nasomatto), sono partite le indicazioni per miscelare gli ingredienti degli otto incantesimi che sembrano la via della ricerca alla pietra filosofale "targati" Orto Parisi. Un marchio che si muove con tanto di manifesto, come quando si inaugura un movimento politico o una corrente pittorica e si dichiarano gli intenti. I nomi sono provocatori: Viride, Seminalis, Bergamask, Terroni, Megamare, Brutus, Boccanera e Stercus così come le fragranze. Sembrerebbero muscolose ed aggressive, ma riescono al contempo a divenire carezzevoli e suadenti, comunque difficili da spiegare e quasi incomprensibili al primo fiuto. Arrivano in scatole simili, ma ogni bottiglia ha un tappo dedicato che spiega parte della fragranza, in formato 50 millilitri (dal 4 ottobre si aggiunge Cuoium).

Lo svizzero Andy Tauer, chimico convertito alla profumeria di classe e autore di effluvi sontuosi e personali, declina Rose Flash, Au coeur du Desert, in chiave extrait. Il primo in 30 ml ed il secondo in 50, entrambi più rivolti al pubblico femminile e diversi dal panorama "rosaio" del resto della profumeria, così come il desertico, ambiente sì caro a Tauer.

Anche Carner Barcelona annovera un terzetto di extrait tra le sue referenze. Impacchettati in nero, invece del solito bianco utilizzato dal brand catalano, con caratteri metallescenti dai toni arancio: Bestium, Drakon e Felino dalle impressioni olfattive "animaliche", come suggerito dagli stessi nomi. In formato 50 ml, anche la bottiglia è nera, in luogo delle trasparenti della linea "normale", sono destinati ad un pubblico maggiormente mascolino.

Tornando sul territorio italico, spiccano le creazioni, definite "fragranza suprema" di Nobile 1942. Il packaging dell'azienda genovese si rifà all'aspetto dei libri con una spiccata propensione all'artigianalità, sottolineata dalle etichette personalizzate e compilate manualmente. Gli Extrait de Parfum del marchio ligure si trovano in formato 75 ml: Castelli di Sabbia, Il Giardino delle Delizie, La Stanza delle Bambolele "Exceptional Edition" Il Capriccio del Maestro , Pontevecchio , Perdizione, Vespri Esperidati, La Danza delle Libellule, Casta Diva e Cafè Chantant.

Una gamma che copre praticamente tutte le famiglie olfattive disponibili dai più mascolini, ai femminei fino ai genderless.

 Molto eterogenea anche la proposta di Carthusia, per quanto riguarda gli extrait, che, attraverso una decina di referenze disponibili in questa concentrazione, allarga l'offerta dei profumi di Capri a ventaglio. Esistono Terra Mia, Tuberosa, Prima del Teatro San Carlo, Mediterraneo, Ligea la Sirena, Io Capri, Gelsomini di Capri, Capri Forget Me Not, Fiori di Capri Essence of the Park, Corallium, Carthusia Lady, Via Camerelle, Aria di Capri. Sostanzialmente le fragranze più conosciute e di maggior successo del brand campano sono disponibili in scatola di maggior cubatura, ma che si richiama al "family feeling" in bottiglie da 50 millilitri.

Parlando di family feeling nel design, occorre soffermarsi sulla linea di Laura Tonatto, realizzata in blu a Moncalieri. L'acronimo con le iniziali LT compone la silouhette di un naso che ci introduce nel mondo dell'esperta, che spazia attraverso una gamma di oltre venti differenti fragranze, tutte declinate in diversi formati, tra i quali anche gli estratti, in bottiglia da 50 ml, con denominazioni che rievocano nella creatrice differenti situazioni, ricostruite attraverso i profumi.

Anche il marchio parigino di Antonio Montale include quattro fragranze in extrait de Parfum: Black Aoud Intense, Intense Cafè RistrettoIntense So Iri e Intense Roses Musk. Nel primo caso affiora la grande affezione di Montale per l'immancabile oud, la seconda è per chi ama il profumo del caffè tostato, la terza è l'interpretazione montaliana dell'iris (anche conosciuto come giaggiolo), il terzo estratto gravita intorno all'incrocio della rosa e del muschio bianco.  Il formato è lo stesso degli altri profumi della casa francese, bottiglia di alluminio satinato e colorato a seconda della profumazione.

Il prezioso concentarto risulta anche nei listini di Byredo, con le referenze Sellier, Reine de Nuit, Tobacco Mandarin e Casablanca Lily. Si tratta di bouquet piuttosto distanti dalla più tradizionale gamma del marchio svedese, da qui la scelta prudenziale di formati ridotti e più concentrati (disponibili solo in 50 ml). I colori diafani e trasparenti tipici delle altre profumazioni, lasciano spazio a tinte più sanguigne che rendono chiara la differenza degli extrait.

Tra i marchi che tratta Ottaviano Parfums et Beauté esistono ancora due profumi di due case differenti in versione estratto: uno è Black Orchid di Tom Ford. Il profumo griffato dallo stilista texano, differisce dalla versione eau, non solo nella concentrazione degli ingredienti, ma anche nella colorazione della bottiglia. Non più nera, ma in color oro per celebrare la sua prima creazione personale. 

Il ventaglio di offerte di questa preziosa miscela è quindi molto ampio ed eterogeneo. Scegliere un extrait non significa solo spendere di più rispetto ad un Eau de Toilette o ad un Eau de Parfum, significa centellinare un'essenza che, potenzialmente, durerà persino di più, a condizione che non ci piaccia così tanto da annichilirla in tempi ristretti.

 

 

Condividi articolo
I nostri blog
Archivio
Accedi per lasciare un commento
Un Rientro a Scuola Profumato
I profumi tra i banchi di scuola...

To install this Web App in your iPhone/iPad press and then Add to Home Screen.